Sagomatura tubo

Flangiatura del tubo

Con la flangiatura, la saldatura non è necessaria dal momento che la flangia libera è montata dietro l’estremità sagomata!

VANTAGGI DELLE FLANGIATRICI T-DRILL:

  • Costi di produzione inferiori grazie all’eliminazione della saldatura e della radiografia.
  • Meno costi di magazzino: nessun inventario di flange a saldare o complesse attrezzature di saldatura e raggi X.
  • Flange libere per un’installazione rapida: nessun posizionamento difficile dei fori dei bulloni.
  • Risultati precisi e costante alta qualità: nessun rischio di fratture di saldatura o brasatura.
  • Formatura a freddo e a caldo di tubi lunghi e piegati con superfici flangiate lisce o scanalate.
  • Programmabilità per un facile utilizzo e praticamente nessuna necessità di manutenzione.

Le flangiatrici T-DRILL formano una flangia direttamente sull’estremità del tubo, consentendo l’uso di flange libere. Questo processo permette di risparmiare fino al 40% di tempo rispetto ai tradizionali attacchi con flange a saldare. La flangia, chiamata anche Van Stone o flangia libera, è inserita all’estremità del tubo. La faccia della flangia è liscia o rigata, a seconda del punzone utilizzato.

Una flangia commerciale libera sostiene l’estremità del tubo sagomato; quando viene eseguito il raccordo, una guarnizione viene inserita tra le due flange sagomate, tenute insieme dalle flange libere. Dal momento che le flange sono libere, eliminano il processo di saldatura e consentono la rotazione libera per allineamento e bloccaggio, rendendo così possibile una significativa riduzione dei costi.

FLANGIATURA SU TUBI A FREDDO O RISCALDATI
La flangiatura a freddo viene utilizzata per acciaio inossidabile, acciaio dolce e leghe di rame. Lo spessore della parete del tubo può variare da 1,5 mm a 5 – 6 mm, a seconda del materiale e del diametro. Nel caso in cui sia necessario ridurre lo sforzo, la macchina può essere dotata di una unità di riscaldamento opzionale, che può essere utilizzata per il trattamento termico dopo che la flangia è stata formata.

La formazione di flange preriscaldate può essere utilizzata per gli acciai al carbonio. Prima della flangiatura, l’estremità del tubo viene preriscaldata a 200 – 300° C, operazione che impedisce la rottura del materiale durante la flangiatura. Il preriscaldamento può essere gestito da un’unità di riscaldamento integrata nella macchina, o riscaldando il tubo con altri mezzi prima della flangiatura. Lo spessore della parete del tubo può variare da 1,5 a 5 mm.

La flangiatura a caldo viene utilizzata per gli acciai al carbonio, se lo spessore delle pareti supera il limite di formatura a freddo, o se si ritiene necessario un trattamento termico. L’estremità del tubo viene riscaldata a circa 900 – 950 °C al fine di ridurre la forza richiesta nella flangiatura. In questo caso non è necessario un ulteriore trattamento termico dopo la flangiatura.

Il tubo può essere riscaldato automaticamente con un bruciatore a gas integrato opzionale. Lo spessore della parete del tubo può variare da 3 a 8,8 mm a seconda del diametro del tubo.

COMPARISON: Welded Fittings vs T-DRILL Collaring & Flanging

Più comunemente usato per:

Sagomatura delle estremità del tubo

Tornitura tubo

VANTAGGI DELLE SAGOMATRICI PER ESTREMITÀ TUBI T-DRILL:

  • Economici: Costi ridotti di raccordi e materiali di brasatura
  • Semplici: Non sono necessari costosi pezzi a saldare
  • Veloci: Tempi di lavoro ridotti
  • Qualità: Integrità migliorata grazie all’eliminazione delle perdite

 

Le sagomatrici per estremità di tubi T-DRILL sono progettate per soddisfare le esigenze di una vasta gamma di applicazioni, tra cui la sagomatura di tubi eccezionalmente lunghi o complessi – che è comune ad esempio nell’ACR, nei pannelli solari e nelle imprese appaltatrici del settore meccanico.

Le sagomatrici per estremità sono completamente automatiche e adatte alla chiusura dei tubi, la riduzione e l’espansione dei tubi di rame e ottone. La forma della chiusura può essere piana (90° diritta), bombata (chiusura corta) o sferica (chiusura tonda). Sono inoltre possibili riduzioni ed espansioni fino a determinate dimensioni.

Il principio è il seguente: dopo che il tubo è stato bloccato, uno stampo rotante verrà sospinto  automaticamente contro l’estremità del tubo. L’attrito dello stampo riscalda l’estremità del tubo, modellandolo rapidamente secondo la forma richiesta.

Più comunemente usato per:


Condividi sui social media

Contattaci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza utente. Proseguendo acconsenti.

OKRead more